Strip out e bonifiche

Contattaci per avere piĆ¹ informazioni!


Strip-out: demolizione selettiva

Le opere di demolizione strip-out sono tutte quelle attività eseguite principalmente all’interno di edifici in fase di riqualificazione, con rimozione di parti non strutturali. In particolare vengono rimossi tutti gli elementi estranei al materiale da costruzione e gestititi in modo differenziato, nel pieno rispetto dell’ambiente.

In italiano lo strip-out viene detto processo di scheletrizzazione e smontaggio selettivo. Si tratta di una demolizione selettiva non invasiva, in preparazione del vero e proprio abbattimento dell’edificio o della ristrutturazione. Si attua con interventi manuali o con l’aiuto di macchine di dimensioni adeguate alla struttura.

Gli elementi coinvolti nello strip-out sono solitamente cartongessi, tavolati, impianti, sottofondi, facciate, infissi, sanitari, pavimentazioni sintetiche o in legno: lo scopo è di mettere a nudo la struttura esistente per i successivi interventi civili.

Come avviene lo strip-out

Ecco le attività che solitamente rientrano nelle opere di strip-out:

  • tagli a caldo e a freddo di tutte le parti impiantistiche;
  • rimozione del mobilio, delle pareti in legno o cartongesso, dei controsoffitti, dei serramenti
  • demolizioni di tamponamenti esterni, pareti divisorie e pavimentazioni di ogni tipo;
  • demolizione del massetto e di tutti i materiali pericolosi.

Prima di procedere con le attività di strip out, gli impianti di erogazione del gas ed elettrici dell’edificio vengono isolati, per garantire che gli interventi di demolizione avvengano in tutta sicurezza

Inoltre, per ottimizzare gli smaltimenti e la percentuale di rifiuti oggetto di riciclo, alla conclusione dei lavori i materiali vengono separati per tipologia e conferiti ad appositi centri di recupero.

Contattaci attraverso il form qui accanto
per ricevere un preventivo senza impegno!